mercoledì 23 marzo 2011

Cosmoprof

Ho deciso di parlare qui (e non nella sezione Shopping) di questo argomento per farvi una sorta di review della mia esperienza.

Il Cosmoprof è una fiera che si tiene per 4 giorni a marzo (dal venerdì al lunedì) a Bologna. Riassumendola in una parola è la fiera della bellezza, forse la più famosa e grande in Italia (se ce ne sono di più grandi mi sparo un colpo in testa :) ). All'interno trovate diversi padiglioni che ospitano stand con prodotti per unghie, make up, capelli e molto altro. In teoria dovrebbe essere indirizzata ai professionisti del settore ma in pratica trovate cani e porci (io compresa :P insieme a tante "bimbe minkia" che adorano lo stand Essence come alcune lo Step di 3msc...lol). Battute a parte io ho deciso di recarmi alla fiera di lunedì poichè avevo sentito che molti stand vendevano solo quel giorno e la mia missione fondamentele è stata appunto lo shopping selvaggio (talmente selvaggio che non ho fatto neanche una foto, ho passato il tempo a camminare e testare, testare e camminare).


In principio fu...l'acquisto del biglietto on line per risparmiare sia in soldi sia in tempo. Stampando il biglietto online il prezzo è di 20 euro al posto di 35 alle casse della fiera. Io mi sono registrata usando i dati dell'azienda del mio ragazzo quindi non ho avuto alcun problema, ho sentito che molte (quelle senza p/iva) si sono registrate inserendo come società il proprio nome e cognome e come p/iva il codice fiscale. Penso non ci siano problemi facendo in questo modo: quando entrate non stanno a guardare cosa c'è scritto sul biglietto ma la macchinetta legge il codice a barre stampato. In più, a me che mi sono registrata on line, è arrivato (dopo un po' di giorni) un pass da stampare per poter accedere ai padiglioni 25/26 (con Mavala, Artdeco, Gosh,...). Il parcheggio costa la bellezza di 15 euro e vi sconsiglio di prendere il mangiare lì perchè sono dei ladri :)

Io sono partita alle 7:30 dalla stazione di Ferrara e dopo circa mezz'ora sono giunta a Bologna. Ho impiegato un po' di tempo per capire da dove partiva il bus 35 (quello che porta alla fiera) però alla fine mi sono resa conto che la fermata era sul lato opposto della stazione (e non appena uscita dalla stazione). Arrivata in fiera mi sono recata al bar per ingannare il tempo (l'apertura era alle 9:30) e far colazione e ho pagato la spremuta la bellezza di 3,20 O__O ladri!!
Alle 9:30 sono entrata in fiera e ho iniziato a vedere i padiglioni dedicati alle unghie. Ho visto un po' di stand e mi è piaciuto in particolare quello della Peggy Sage, qui ho acquistato uno smalto, un pennello e un paio di ciglia finte. Girando girando mi sono imbattuta nello stand Clarissa Nail e qui c'erano i China Glaze a 4 euro anche se i colori non mi facevano impazzire (mi avevano colpita di più i colori della Peggy Sage), ho comunque preso un viola visto il prezzo e visto che tutte lodano la qualità di questi smalti. Avevo anche stampato un cupon dal sito ufficiale con il quale davano un campioncino, purtroppo (ma coerentemente) hanno regalato un gel per unghie che io non potrò usare non avendo nè lampada nè fresa. Ho visto anche gli smalti Opi ma 12 euro era un po' tanto (contando che su ebay ne ho presi 2 pagando tipo 14 euro). Non ricordo in che padiglione ho preso poi delle ciglia finte da una ragazza cinese, 2 paia per 5 euro, super affarone.



 Sono poi andata alla ricerca disperata di Essence e, grazie all'aiuto di un gruppo di tipe, sono riuscita a trovare il padiglione 29 (purtroppo le indicazioni stradali/di orientamento non eccellevano, questa è stata una grande mancanza della fiera). Qui mi sono fiondata agli stand Essence e Catrice (super eccitazione), c'erano le collezioni permanenti e quelle prossime ad uscire. Ho chiesto se vendevano ad un' addetta e questa mi ha risposto di no ma poi ho sentito dalla bocca del suo collega proferire che avrebbero venduto il pomeriggio dalle 15:00 (ovviamente sarei tornata). Nello stesso stand una cinese (o simile) vendeva una spugnetta simile a quella di Sonia Kashuk (per la forma) a 10 euro, ho però deciso di temporeggiare. Mi sono poi fatta coinvolgere da un brand sconosciuto Elixir London che vendeva ombretti super pigmentati dall'effetto bagnato, me ne sono innamorata e ho preso una palette per me e un blush per mamma come regalo. All'inizio volevo prendermi solo uno o due ombretti (o una mini palettina) ma poi mi sono resa conto che mi piacevano un po' tutti i colori e la qualità mi soddisfava pienamente così ho investito 25 euro per 21 colori.


Sono poi incappata in altri padiglioni e ho trovato la zona a traffico limitato detto simpaticamente, ossia la zona dove potevano accedere solo quelli col famoso pass. Qui ho visto di famose la Artdeco, la Mavala e la Gosh. Mi sto ancora mangiando le mani per non aver preso 2 cosine che avevo visto da Gosh...fa nulla. La tappa successiva è stata MUFE e qui ho preso il primer correttivo HD in colorazione 5 (azzurro) che mi è stata consigliata dal ragazzo addetto a causa del mio colorito cadaverico :) Lo stand di Mufe era molto piccolo (per la notorietà del marchio e il numero di prodotti venduti), per comprare (tra una massa affamata di make up) si doveva chiedere agli addetti che compilavano una lista con i prodotti che si desideravano e poi si presentava quest' ultima al bancone dove si pagava e si riceveva da un altro addetto il prodotto scelto. Mi sarebbe piaciuto acquistare altri prodotti visti i forti sconti ma eran esauriti. Ho pagato il primer 17 euro circa contro i 30 da sephora.


Post pranzo, portato sapientemente da fuori, ho deciso di tornare da Essence per decidere, in anticipo, cosa acquistare alle 15:00, scelgo i prodotti e vado in bagno. Tornata dal bagno, passando davanti allo stand vedo una massa di ragazze inferocite e affamate: apprendo che stavan già vendendo. Da Catrice si potevan acquistare 3 prodotti per 10 euro mentre da Essence 5 prodotti per 10 euro (han deciso così per non creare troppo caos). I prodotti li potete vedere dalle foto, ho già provato qualcosa, l'eyeliner in gel viola mi ha deluso perchè il mio è troppo molle e temo sia sfigato proprio il mio perchè di solito Essence gli eyeliner in gel li fa tutto tranne che troppo molli...va beh lo sottoporremo a frigo e freezer :) Qui ho poi conosciuto una ragazza carinissima che mi ha consigliato al padiglione 30 il pennello di una marca di nome Cailyn e vedendone la densità delle setole ho deciso di acquistarlo. Tornando al 29 ho preso la spugna che avevo visto la mattina dalla ragazza cinese e me l'ha fatta pagare 5 euro :)






Sono poi passata dagli stand Stargazer e Kryolan, a quello Stargazer non ho trovato purtroppo i cake ma in compenso ho preso le penne eyeliner. Da Kryolan un eyeliner lilla. Purtroppo in questo padiglione mi sarebbe piaciuto vedere tutti gli stand dedicati agli accessori per capelli ma le gambe e la schiena mi cedevano e ho deciso di tornare a casa. Da quel che avrete capito non sono riuscita a vedere tutti i padiglioni ma rimango lo stesso soddisfatta di questa esperienza. Sicuramente quando avrò uno stipendio e se farò di questa passione un lavoro visiterò bene tutti i padiglioni e tutti gli stand stando più di un giorno, per ora mi accontento di aver visto (e comprato) ciò che mi interessava maggiormente.



Personalmente sconsiglierei di andare di domenica: il lunedì pomeriggio si faceva leggermente fatica a girare (ad alcuni stand c'eran code) quindi non oso immaginare in un giorno non lavorativo...
Se dovessi dare un voto a questa fiera (come tutti i prodotti che tratto in questa sezione) direi VOTO: 8

7 commenti:

  1. aaaah mi hai fatto sognare ad occhi aperti!! anche io volevo esserci!! *-*

    hai comprato un sacco di belle cosine...voglio troppo sapere com'é il blush liquido della collezione blossom della essece!! aspetto la tua review :)

    RispondiElimina
  2. grazie per averci raccontato la tua esperienza *_* sarebbe piaciuto anche a me esserci!Sono curiosa della palette Elixir London :)

    RispondiElimina
  3. Buongiorno..ero curiosa di vedere se poi avevi compreto qualcos'altro ;-)il tuo racconto è veramente bello mi ritrovo pienamente nelle tue parole :-)Secondo me è una bella esperienza e la Cosmoprof merita d'essere vista almeno una volta..:-) un bacino e buona giornata.. Graziella

    RispondiElimina
  4. @Laura l'anno prossimo ti consiglio di venire al cosmoprof :)sembrava di essere nel paese dei balocchi ^_^ Il blush di Essence l'ho provato stamattina e la prima impressione è molto molto buona: modulabile e resistente :)

    @Sabrys la palette è fenomenale come colori, nei prox giorni proverò un po' di colori e dopo review anche di quella :)

    @Graziella e io direi anche più di una volta :P hai fatto bene a fare più di un giorno, io tra shopping e tutto sono scoppiata presto e mi sono persa tanto (mi sto ancora mangiando le mani perchè ho scoperto che al 29 c'era lo stand Konad che non ho neanche notato)

    RispondiElimina
  5. Carinissimo blog mi iscrivo con piacere! Ricambi? http://mary-makeupland.blogspot.com/
    ps. Ti seguo anche sul tubo è da tanto che non ti vedo...

    RispondiElimina
  6. @Mary Grazie, ora do un'occhiata :) comunque non sto più facendo video principalmente per mancanza di tempo, il blog è più rapido da aggiornare rispetto al canale

    RispondiElimina
  7. Il Mondo di Aphrodite27 marzo 2012 17:57

    Salve bellissimo blog!!!
    Sono molto contenta che qualcuno abbia avuto modo di apprezzare Elixir London con i suoi prodotti fantastici made in Europa e con prezzi decisamente decorosi!!!( le materie prime arrivano da Italia,Germania,Svizzera)Tanto che abbiamo deciso di distribuirli per loro e a fine Aprile saranno disponibili sul nostro negozio on line che stiamo terminando.

    RispondiElimina